Benvenuto nel portale del Comune di Noviligure (AL) - clicca per andare alla home page
motore di ricerca
Via Paolo Giacometti, 22 - 15067 Novi Ligure (AL) - Tel. 0143 7721 - PIva.00160310066 - PEC:protocollo.novi.ligure@cert.ruparpiemonte.it
 

Assistenza pratiche online

Assistenza telefonica per inviare le pratiche on line 

(dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00)

+39 0143 772342

Assistenza tramite e-mail

praticheonline@comune.noviligure.al.it

Accreditamento e/o Compilazione assistita

istanza CILS/SCIA tramite MUDE on line

Solo su appuntamento telefonico e/o via e-mail c/o ufficio S.I.T Geom. Barbara Gramolotti
   

Riepilogo informazioni relative allo Sportello Unico per l'edilizia e PRG

 

Tecnico referente per PdC

Geom. Piero Aprile

Tecnico referente per le CIL-DIA-SCIA

Arch. Eleonora Norando

Tecnico referente per gli Oneri

Geom. Piero Aprile

Tecnico referente per le Autorizzazioni Paesaggistiche

Arch. Isidoro Parodi

Tecnico Referente per le Agibilità

Geom. Maura Galliano

e-mail

sportelloedilizia@comune.noviligure.al.it

Diritti di segreteria

(tariffe 2013 approvate con delib. G.C. n. 185 del 9-9-2013)

ATTIVITA' EDILIZIA LIBERA - MANUTENZIONE STRAORDINARIA (CIL-CILS) ai sensi dell'art. 6 comma 2 del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm.ii.=  € 25,00

Opere non costituenti trasformazione edilizia ma rilevanti dal punto di vista ambientale, quali: TAGLIO ALBERI, INSEGNE, TARGHE, TENDE, RECINZIONI, APERTURE PASSI CARRABILI/PEDONALI, ANTENNE PARABOLICHE, ELEMENTI DI ARREDO URBANO: € 25,00

ATTIVITA' EDILIZIA LIBERA - MANUTENZIONE ORDINARIA ai sensi dell'art.6 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm.ii.= ESENTE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA’ (SCIA) ai sensi dell’ art.22 comma 1 e 2 del D.P.R. 380/01 ss.mm.ii. e dell’ art. 19 della legge 241/90 ss.mm.ii.

a) tutte le fattispecie di intervento di cui al comma 1 dell'art. 22 del D.P.R. 380/01 e s.m.i. = € 101,00

b) le varianti non essenziali ai PDC di cui al comma 2 art. 22 del D.P.R. n. 381/01 e s.m.i.=25% della tariffa applicata al provvedimento originario

PAS (procedura Abilitativa Semplificata) di cui all'art. 6 del Decreto Legislativo n. 28/2011 per l'installazione di Impianti Fotovoltaici di Potenza Inferiore ad 1 MW indicati dai paragrafi 11 e12 delle Linee Guida approvate con D.M. 10.09.2010=€ 101,00

DENUNCE INIZIO ATTIVITA' (DIA) ALTERNATIVA AL PERMESSO DI COSTRUIRE ai sensi dell'art. 22 comma 3 lettere a), b) e c) del D.P.R. n. 380 e ss.mm.ii.

a) interventi di ristrutturazione edilizia ai sensi dell'art. 10 comma 1 lett. c) del D.P.R. 380/2011 e ss.mm.ii. e gli interventi di recupero di sottotetti ex L.R. 21/98 e recupero dei rustici ex L.R. 9/2003= € 111,00
b) interventi di nuova costruzione ai sensi dell'art. 22 comma 3 lett. b) e c) del D.P.R. 380/2011 e ss.mm.ii.= € 141,00

Autorizzazioni Paesaggistiche ai sensi della L.R n. 32/2008 art. 3 = € 58,00

Per le altre tipologie (P.D.C.) consultare la pagina dello SUE

 Modalità di versamento 1)Tramite BONIFICO su conto corrente bancario c/o Tesoreria della Banca popolare di Sondrio, Filiale di Novi Ligure, intestato a: Comune di Novi Ligure – Ufficio Ragioneria - Servizio Tesoreria – IBAN: IT40 C 05696 48420 000010000X89

2)Su C/C POSTALE n. 17007154 intestato a Comune di Novi Ligure – Ufficio Ragioneria - Servizio Tesoreria; 
 

3)Mediante versamento sul conto BANCO POSTA intestato a Comune di Novi Ligure – Ufficio Ragioneria - Servizio Tesoreria – IBAN: IT – 24-X-07601-10400-000017007154;
 
4)Versamento alla TESORERIA COMUNALE presso la Banca popolare di Sondrio sita in Corso Marenco 59 ;

5) Tramite pagamento on line  con carta di credito, previo registrazione sul sito istituzionale Area riservata->Iscrizione servizi. Inserire come causale Sportello unico per l'edilizia

   

Consultazione interattiva della cartografia e del Piano Regolatore

Per scaricare gratuitamente gli elaborati di Piano in formato pdf clicca qui

 

NEWS (ultimo aggiornamento 04-08-2015)

 

  • DAL 5 AGOSTO AL 5 SETTEMBRE PER ASSISTENZA ALLE PRATICHE ON LINE (PROBLEMATICHE DI TIPO TECNICO-INFORMATICO) CONTATTARE L'ASSISTENZA TECNICA DEL CSI PIEMONTE ALLO 011-0824419 (dal lunedì al venerdi con orario 8.30-17.30). Per gli aspetti edilizi delle istanze contattare lo Sportello unico per l'Edilizia di Novi Ligure.
  • Il Tavolo Tecnico MUDE, al quale partecipano i rappresentanti dei Comuni aderenti e degli Ordini Professionali con il coordinamento della Regione Piemonte, ha definito alcuni criteri e metodi base che possono essere utilizzati dai professionisti nella redazione degli elaborati tecnici di progetto. Questi criteri sono tradotti nel documento Guida MUDE - Linee guida redazione elaborati grafici_V01-17giu2015 . Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito del Mude Piemonte 
  • Dal 16/02/2015 le istanze di Permesso di costruire (PDC) dovranno pervenire esclusivamente, in formato digitale, attraverso il portale piemontese www.mude.piemonte.it
  • Dal 15/05/2014  si avvia la fase sperimentale dell'invio della notifica preliminare cantiere ex art. 99 Dlgs. 81/08 e s.m.i, ESCLUSIVAMENTE tramite sistema MUDE. Per la provincia di Alessandria, la sperimentazione verrà effettuata dal comune di Novi Ligure. Vedasi nella sezione eventi il corso di formazione del 20/05/2014
  • Clicca qui per scaricare il modello "DICHIARAZIONE VERIFICA IMPRESA" (Dichiarazione del committente o del responsabile dei lavori ai sensi dell'art.90, comma 9, lett.c) del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81) da allegare alle pratiche edilizie
  • Nel caso di deposito sismico, ad oggi lo stesso dovrà avvenire in forma cartacea presso lo SUE prima dell'inizio lavori strutturali. Nella pratica trasmessa  a mezzo Mude il tecnico dovrà premurarsi di inserire tra gli allegati anche il Modello 8 "dichiarazione di fattibilità strutturale" approvato con D.G.R. n. 4-3084 del 12.12.2011
  • Ricordarsi di allegare LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA anche se il sistema non la richiede in automatico
  • Qualora il tecnico dovesse presentare varianti a pratiche depositate in forma cartacea, nel caso di pratica originaria protocollata entro il 29-2-2012, sarà possibile trasmettere le stesse in egual formato (cartaceo).
  • Di seguito è possibile scaricare la prima versione della GUIDA PER I PROFESSIONISTI PER L'INVIO DELLE PARTICHE ON LINE (1° VERSIONE AGGIORNATA AL 16-11-2011) SCARICA IL FILE IN FORMATO PDF (145kb) e consultare le F.A.Q. relative alla compilazione del MUDE on LINE.

     

    Eventi

    Martedì 20 maggio 2014, si è svolto il corso sulla nuova funzionalità e sulle ultime novità sull’apposizione delle firme digitali pubblicate dall’Agenzia per l'Italia Digitale 

    Per facilitare la sperimentazione dell'inoltro telematico della Notifica preliminare, nel proseguo dell’attività di formazione dei tecnici professionisti, lo scorso martedì 20 maggio, presso la Biblioteca Comunale di Novi ligure , è stato organizzato dall'amministrazioone comunale, un corso sulla nuova funzionalità e sulle ultime novità sull’apposizione delle firme digitali pubblicate dall’Agenzia per l'Italia Digitale

    A tale incontro ha preso parte lo Spresal di Alessandria, con un intervento da parte del Dott. Marcello Libener, che ha presentato una esaustiva panoramica della normativa, soffermandosi sugli obblighi derivanti dall’osservanza del Dlgs. 81/08 e s.m.i..

    Successivamente, si è passati alla disamina del nuovo modello di Notifica Preliminare, predisposto dal Csi Piemonte, effettuando una simulazione della compilazione del pdf  per descrivere passo per passo i vari campi che i professionisti sono chiamati a compilare. Tale
    La seconda parte dell’intervento della Geom. Gramolotti ha riguardato invece le ultime novità sull’apposizione delle firme digitali pubblicate dall’agenzia per l'italia digitale, andando a sottolineare le differenze tra la firma PAdES e quella CAdES. Per quest’ultima sono state prese in esame le differenti firme multiple per chiarire alcuni dubbi su come procedere a co-firmare allegati tecnici delle pratiche edilizie.
    L’interesse della platea, intervenuta numerosa all’incontro, circa 70 partecipanti, è stato sottolineato dall’ampia discussione su tali temi nell’ultima parte del pomeriggio con lo spazio riservato al dibattito dove sono state numerosi gli spunti forniti dai tecnici presenti in sala.


    La partecipazione al corso è stata gratuita e in relazione ai temi trattati e nell’ottica di un impatto positivo sull’ambiente la giornata studio si è svolta in modalità paper-less (senza carta); pertanto, ai partecipanti è stato consegnato solamente il programma contenente anche in codice QR che permetterà loro di collegarsi dal proprio smartphone direttamente alla suddetta pagina web da cui è possibile  scaricare la documentazione del corso.

    -NOTIFICA PRELIMINARE CANTIERE EX ART. 99 DLGS. 81/08  a cura di Libener Marcello - ASL AL Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di lavoro

    -LA NOTIFICA PRELIMINARE CANTIERE TRAMITE IL MUDE PIEMONTE: ILLUSTRAZIONE DEL MODELLO e ULTIME NOVITÀ SULL’APPOSIZIONE DELLE FIRME DIGITALI PUBBLICATE DALL’AGENZIA PER L'ITALIA DIGITALE a cura di Barbara Gramolotti - Comune di Novi Ligure Ufficio S.I.T. - Expert Mude

     

     

     

    Giovedì 8 novebre 2012 si  è svolta la Giornata dell'innovazione 2.0. Piano Strategico InNoviAmo: la città che si rinnova.

    Dalle ore 14.00 alle 17.30, avrà luogo  un  incontro di approfondimento sul MUDE Piemonte (modello unico digitale per l'edilizia) presso la sala consiglio comunale in via Paolo Giacometti 22, a  Novi Ligure, rivolto alle amministrazioni comunali del Novese e dei comuni capofila della provincia di Alessandria.

    Sulla scorta delle ultime disposizioni di legge (decreto crescita art 4-5-6-7), tale incontro vuole porre l'accento sulle ricadute positive per i professionisti e per  le P.A. stesse derivanti dall’utilizzo diffuso sul territorio del MUDE PIEMONTE.

    All'incontro parteciperà il CSI Piemonte che presenterà gli obiettivi fino ad oggi raggiunti dal progetto, gli sviluppi programmati per il  2013, la copertura degli investimenti regionali, le tempistiche di attuazione delle evoluzioni già pianificate, il coinvolgimento degli enti e le modalità di adesione al progetto.

    Per chiarire gli aspetti organizzativi, che vanno di pari passo all'innovazione in ambito edilizio, verrà illustrata l’esperienza del SUE di Novi Ligure che dal 1' marzo 2012 utilizza esclusivamente il canale telematico per la trasmissione delle SCIA  e per le CILS, tramite, appunto, il MUDE on-line e la modulistica off line per le DIA e CIL. Quest'innovazione è supportata da un servizio di "Assistenza Pratiche on line” capace di garantire aiuti personalizzati ai tecnici. Un tale approccio organizzativo ha fatto registrare, al 31 di agosto oltre 1300 contatti per la pagina web, 100 richieste di assistenza, 300 soluzioni fornite alle varie problematiche, 83 CILS accettate e 51 SCIA, facendo risultare Novi il secondo comune per numero di istanze trasmesse tramite MUDE (secondo solo a Torino).

    Le ricadute positive del progetto "Assistenza pratiche on line", hanno permesso allo stesso di risultare tra i progetti finalisti del premio nazionale EGOV 2012, nella sezione dedicata alla diffusione della cultura dell'innovazione mirata al cittadino.

    Inoltre, nel corso dell’incontro verranno delineate anche le modalità di utilizzo della modulistica MUDE per lo SUAP.

    Per ragioni organizzative si prega di inviare la Vs. adesione a mezzo mail (sit@comune.noviligure.al.it) o fax (0143-772370) entro mercoledì 7 novembre alle ore 13.00.

     

    Mercoledì 16 novembre 2011 si è svolta la "GIORNATA DELL’INNOVAZIONE: nuove procedure informatizzate per la presentazione delle pratiche edilizie e produttive"

    Il legislatore con il D.P.R. 160 del 2010 “Regolamento per la semplificazione  e il riordino della disciplina dello Sportello Unico per le Attività Produttive”  e il “Decreto sviluppo” convertito in legge n. 106 del 12/07/2011, ha profondamente innovato la disciplina dello Sportello Unico per le Attività Produttive e dello Sportello Unico per l’Edilizia, introducendo importanti novità sia nel modo di presentazione delle istanze (domanda, dichiarazione, segnalazione o co-municazione) siano esse edilizie o produttive/commerciali sia per ciò che concerne l’iter procedimentale da seguire per l’ottenimento dei vari titoli autorizzativi.
    Detta semplificazione amministrativa, consistente nella cd. “dematerializzazione” dei documenti cartacei, impone non solo ai comuni e agli altri enti pubblici di riorganizzare i loro procedimenti e di adeguare le loro strutture informatiche, ma prevede che  soprattutto i tecnici/professionisti, operino con modalità telematiche attraverso l’inoltro tramite PEC (posta elettronica certificata) di elaborati in formati PDF firmati digitalmente.
    Alla luce di queste modifiche legislative, al fine di agevolare la presentazione delle domande sia commerciali che edilizie da parte dei professionisti e dei privati è stata organizzata  per mercoledì 16 novembre 2011 dalle ore 14.15 presso la sala conferenze della biblioteca civica in via Marconi 66, una giornata di formazione gratuita dedicata alla standardizzazione delle procedure.
    Durante la giornata sono state illustrate le nuove normative, presentate le procedure informatiche tramite esempi pratici e la guida per i professioni delle PRATICHE ON LINE e la struttura di assistenza ai nuovi sistemi di inoltro delle domande, questa'ultima predisposta dall’amministrazione comunale.

    In relazione ai temi trattati e nell’ottica di un impatto positivo sull’ambiente la giornata studio si è svolta in modalità paper-less (senza carta).

    Di seguito le presentazioni dei relatori:

    logo_relazione serra

    Relazione introduttiva sulle ultime novità legislative a cura dell'arch. Maria Rosa Serra - Dirigente del Settore Urbanistica (formato pdf-55kb)

    logo relazione suap

    Relazione introduttiva sulle ultime novità introdotte dal D.P.R. 160/2010 a cura della Dott. Cristina Novelli - Ufficio S.U.AP. (formato pdf-386kb)

    LOGO CAD IN PILLOLE 

    Codice dell'Amministrazione Digitale in pillole a cura del geom. Barbara Gramolotti - Ufficio S.I.T. (formato pdf-389kb)

    LOGO MUDE 

    Modello unico digitale per l'edilizia - M.U.D.E. Piemonte a cura del Dott. Domenico Bretto - CSI Piemonte (formato pps-1426kb)

     

     

    Link Utili

       

      F.A.Q (domande frequenti M.U.D.E.) aggiornate al 19-07-2012

      1) NON RIESCO AD ACCREDITARMI AL MUDE. COSA STO SBAGLIANDO?

      Assicurarsi di aver inserito il kit di firma digitale.

      Altre informazioni a seconda del tipo di kit di forma digitale consultando la guida per accreditamento al MUDE

      2) NON RIESCO A COMPILARE I MODELLI MUDE. COSA STO SBAGLIANDO?

      Il sistema MUDE necessita che sia presente sulla postazione di lavoro il software Adobe Reader (nella versione 9 o successive), al fine di consentire la compilazione dei modelli MUDE e apporre
      la firma digitale on line.

      NB: la presenza contestuale di AdobePRO e AdobeReader9 sulla stessa postazione può causare conflitti all’atto della firma dei modelli. Nel caso si suggerisce di eseguire AdobeReader9 e dal
      menu Modifica => Preferenze scegliere fra le Categorie quella Generali e indicare quale programma predefinito l’AdobeReader9.

      3) GLI INTESTATARI DELLA PRATICA CHE NON DISPONGONO DI FIRMA DIGITALE, COME FANNO PER FIRMARE I DOCUMENTI?

      E' necessario allegare alla pratica la "PROCURA SPECIALE" (generata automaticamente dal Mude Piemonte) che è un atto giuridico con cui l' interessato (nel nostro caso i proprietari e/o richiedenti della pratica) affida al proprio rappresentante la gestione limitata del proprio affare (nel nostro caso la PRATICA MUDE)
      Affinchè la procura speciale abbia validità questa deve riportare sul documento cartaceo la firma di tutti i soggetti coivolti nell'istanza; tale documento sarà successivamente scansionato e inserito come allegato alla pratica Mude.
      La procura speciale cessa di aver efficacia nel momento in cui l' incarico per il quale è stata rilasciata si conclude definitavamente.
      Per info su cosa contiene e come si genera la Procura Speciale consulta la guida "Modalità Operative Generazione Procura Speciale".

      4) NON SI RIESCE A VISUALIZZARE LE MAPPE DA USARE PER GEOREFERENZIARE L'INTERVENTO EDILIZIO. COSA SI DEVE FARE?

      Bisogna verificare le seguenti impostazioni:

      a) Aprire una finestra internet accedere al sito del MUDE PIEMONTE (www.mude.piemonte.it )

      b) Dal menù Strumenti, cliccare  l'opzione "VISUALIZZAZIONE COMPATIBILITà" (dovrà comparire una spunta accanto all'opzione).

      c) Controllare infine, dal menù Strumenti, opzione "IMPOSTAZIONI VISUALIZZAZIONE COMPATIBILITà" se tra i siti compatibili compare piemonte.it

      d) Per una corretta visualizzazione delle funzionalità cartografica, verificare per i monitor dai 19'' in su, dal menù "Visualizza" di non aver impostato l'opzione schermo intero, qualora fosse il vs caso basterà ridurre la finestra di visualizzazione.

      5) DURANTE LA COMPILAZIONE DELLA MIA PRATICA MI ACCORGO DI NON AVERE TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE. SE CHIUDO LA PRATICA PERDO TUTTI I DATI SALVATI FINO A QUEL MOMENTO?

      Al fondo di ogni modello sono presenti dei pulsanti abilitati per salvare il documento in bozza. Dopo aver compilato tutte le informazioni presenti nel modello evidenziate in GIALLO, premere il pulsante "SALVA IN BOZZA" attendendo che il sistema esegua il savataggio.
      Il salvataggio avviene on-line sul server del sistema; l' importante è NON SALVARE in locale il modello.
      Il salvataggio in bozza crea un NUOVO FASCICOLO, rintracciabile nell'elenco dei propri fascicoli. E' quindi possibile riprendere la compilazione del modello accedendo all' elenco delle istanze, quando avrò la dispobibilità dei dati mancanti.

      6) DOPO CLICCATO IL PULSANTE "VERIFICA E SALVA" SARA' ANCORA POSSIBILE MODIFICARE L' ISTANZA?

      Si, una volta salvata la pratica, è ancora possibile effettuare operazioni di modifica premendo il pulsante "MODIFICA". Dopo aver effettuato le correzioni all'istanza è necessario effettuare nuovamente l' operazione "VERIFICA e SALVA".

      7) UN MODELLO FIRMATO DIGITALMENTE E' ANCORA MODIFICABILE?

      No, un modello firmato digitalmente non è più modificabile.
      E' possibile riportare allo stato bozza il modello firmato utilizzando l' opzione "RIPORTA IN BOZZA"; questa opzione elimina la firma digitale dal modello e rende disponibile la sua modifica e compilazione.

      8) INVIANDO LE ISTANZE (CILS-SCIA), TRAMITE IL MUDE ON LINE, SI DEVONO INSERIRE GLI ALLEGATI IN FORMATO p7m. CHE ESTENSIONE E' E COME SI OTTIENE?

      Un file pdf quando viene firmato digitalmente cambia la sua estensione da .pdf a .p7m. Per firmare un file occorre inserire il Kit firma digitale nella porta usb del computer e seguire la procedura descritta  a pagina 8 della guida MODALITA' ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE.

      9) L' ISTANZA  DEVE ESSERE IN FORMATO p7m?

      No, a differenza degli allegati, che devono essere firmati digitalmente e assumere l' estensione p7m, l'istanza viene firmata direttamente ON-LINE premendo il puntatore del mouse nell' area sottostante la scritta "FIRMA DIGITALE"; il sistema propone le credenziali del tecnico per operare la firma, inserendo il codice segreto.

      10) I DOCUMENTI GIA' FIRMATI DIGITALMENTE DA UN TECNICO PROFESSIONISTA DIVERSO DA QUELLO CHE PREDISPONE L'ISTANZA (es. relazione sismica) DEVONO ESSERE FIRMATI ANCHE DA QUEST'ULTIMO PRIMA DI INOLTRARLI TRAMITE IL MUDE PIEMONTE?

      NO, LA FIRMA DIGITALE che equivale alla firma autografa del professionista che è responsabile del documento tecnico è l'unica necessaria (es. relazione sismica) Il tecnico che ha redatto tale allegato dovrà essere inseito tra i soggetti coinvolto e firmare la procura speciale.

      11) DOVENDO COMUNICARE ALLA P.A. UN INTERVENTO DI MANUTENZIONE ORDINARIA (COMUNICAZIONE CHE PUò ESSERE FATTA DAL PRIVATO CITTADINO SENZA AUSILIO DEL TECNICO) CHE MODULO SI DEVE UTILIZZARE?

      Il privato cittadino può effettuare la comunicazione tramite i moduli off line presenti sul portale MUDE PIEMONTE.

      12) TRA GLI ALLEGATI RICHIESTI SI DEVONO ALLEGARE I DOCUMENTI DI IDENTITà PERSONALE DEGLI INTESTATARI DELLA PRATICA. COME SI DEVE FARE?

      Avendo a disposizione un solo campo, bisogna fare le scansioni di tutti i documenti di identità andando a comporre un unico file pdf da allegare all'Istanza MUDE

      13) NEL CASO DI UN' ISTANZA CON IL SOGGETTO RICHIEDENTE AVENTE PARTITA IVA ( es. società) COME DOBBIAMO COMPORTARCI NEI DATI ANAGRAFICI DEL RICHIEDENTE?

      Si inserisce per primo i dati dell'intestatario della pratica (legale rappresentante) e come seconda opzione i dati della persona giuridica (ruolo Persona giuridica legalmente rappresentata).

      N.B.: risulta indispensabile effettuare l’inserimento della persona giuridica o del soggetto amministrato solo successivamente a quello dell’intestatario perché, sebbene obblighi a saltare la compilazione della sezione “Qualificazione dell’intestatario” per tornarci dopo, consente la corretta compilazione automatica della copertina, nel quadro firme della “Procura Speciale”.

      Per ulteriori approfondimenti consultare la guida "soggetti coinvolti" http://www.mude.piemonte.it/cms/media/files/Guida%20MUDE%20FO%20-%20Compilazione%20SOGGETTI%20COINVOLTI_V1.pdf

      14) PER COMPILARE I MODELLI OFF-LINE E' NECESSARIO SCARICALI?

      Si, per compilare i modelli off-line è necessario scaricarli. Di seguito riportiamo l’iter da seguire per la presentazione della pratica presso il Comune :
      1. scarico in locale (sulla propria postazione di lavoro) del modello pdf;
      2. elaborazione del modello in locale, seguendo le indicazioni tecniche per la compilazione, attraverso successivi salvataggi in bozza;
      3. stampa del documento nella sua versione finale, firmato da tutti i soggetti coinvolti;
      4. consegna presso lo sportello dell’edilizia del comune di Novi Ligure.
      Importante!
      L'attuale versione del modello pdf off-line consente la compilazione a video, il salvataggio incrementale delle modifiche effettuate ed infine la stampa per la presentazione della pratica presso il comune.
      Se il modello così salvato viene chiuso e successivamente riaperto anche solo per essere stampato, i dati relativi al quadro Soggetti Coinvolti devono essere controllati ed eventualmente reinseriti in caso di incongruenze. Questo comportamento è dovuto alla complessità del quadro stesso costruito con funzionalità dinamiche, variabili in base al ruolo del soggetto, che possono incorrere in problematiche di aggiornamento dati.
      Se quindi si riapre un modello in cui si era già provveduto alla compilazione del suddetto quadro informativo, potrebbe rendersi necessario la riselezione dei ruoli dei singoli soggetti (anche in presenza del dato già visualizzato nel campo "ruolo") per far sì che il quadro si riaggiorni nel suo complesso, con tutte le diverse sezioni previste per i singoli soggetti.
      E' dunque consigliabile compilare il quadro Soggetti Coinvolti solo prima della stampa finale, onde evitare queste operazioni di verifica e riaggiornamento dati.
      La presente problematica verrà risolta nella versione del modello on-line che sarà disponibile con l'entrata in esercizio del flusso operativo telematico completo.

      N.B. I modelli off line sono da utilizzare SOLO per le Cil ordinarie e per le DIA, in quanto dal 1° marzo 2012 le istanza CILS e SCIA doveno pervenire esclusivamente tramite MUDE ON LINE

      15) E' POSSIBILE AGGIUNGERE ALTRI SOGGETTI COINVOLTI NELLA PRATICA?

      Si, è possibile, basta cliccare sul pulsante INSERISCI ALTRO SOGGETTO COINVOLTO. In questo modo sarà possibile aggiungere tutte le parti interessate, a diverso titolo, nella presentazione della
      pratica.

      IMPORTANTE DA NON CONFONDERE

      I pulsanti AGGIUNGI RUOLO e AGGIUNGI INDIRIZZO hanno un' altra utilità.

      AGGIUNGI RUOLO:
      Ogni singolo soggetto coinvolto nella pratica  può anche avere più di un ruolo. In questo caso va inserito tante volte quanti ruoli ricopre usando il pulsante citato. ( ES. il progettista della pratica può anche essere il direttore dei lavori; per questo motivo avrà due ruoli)
      AGGIUNGI INDIRIZZO:
      E’ possibile inserire più di un indirizzo per soggetto coinvolto.

      16) SE IL MUDE RICHIEDE ALLEGATI CHE NON RITENGO NECESSARI, COME DEVO PROCEDERE?

      Sotto la propria responsabilità, il tecnico può allegare un documento, in formato pdf firmato digitalmente, dove dichiara che l'allegato non è necessario per il tipo di intervento richiesto.

      17) NON RIESCO AD AGGIUNGERE IL GEORIFERIMENTO ALLA PRATICA, COSA SBAGLIO?

      Per prima cosa cliccare su aggiungi riferimento, dopo che comparirà la CTR di Novi Ligure, a destra NEL RIQUADRO ZOOM SU AREA DI INTERESSE inserire il comune seguito da virgola e uno spazio bianco e il n. del foglio e il n. del mappale separati da uno spazio bianco (es. Novi fg 28 mapp 9999, si deve scrivere novi ligure, 28 9999). Cliccare sulla stringa verde che comparirà. Selezionare POI,  NEL MENù ESTRAZIONE DATI ASSOCIATI "particelle da SIGMATER" . A questo punto si attende l'individuazione dell'immobile (fumetto giallo) poi si clicca sul pulsante in alto a forma di pentagono con freccetta, e si va acliccare con il puntatore nel fumetto giallo, compariranno tutti i mappali nell'area circostante, si andrà a spuntare quello interessato. Si dovra' poi  cliccare sul pentagono con 2 freccette verticali per inserire i dati nella pratica MUDE

      18) COSA DEVO INSERIRE ALLA VOCE SEDIME?

      Nel campo sedime va inserito la tipologia (es. strada, via, piazza, salita, vicolo), mentre la denominazione nel campo successivo (es. Giuseppe Garibaldi)

      19) POSSO INTEGRARE UNA PRATICA?

      Si, bisogna accedere alla pagina MIEI FASCICOLI, cliccare sul n.  dell' istanza poi sul pulsante nuova istanza. Vedrete comparire un menu dal quale scegliere "Integrazione documentale" e nel campo sottostante "Tipo Allegato"  scegliere la tipologia di allegato da inviare alla PA.

      20) COME COMUNICO LA DATA ULTIMAZIONE LAVORI DI UNA CILS?

      Bisogna accedere alla pagina MIEI FASCICOLI, cliccare sul n.  dell' istanza poi sul pulsante nuova istanza. Vedrete comparire un menu dal quale scegliere "Integrazione documentale" e nel campo sottostante "Tipo Allegato"  scegliere CONCLUSIONE ATTIVITA' dal gruppo DICHIARAZIONI. Cliccare su verifica e salva, il sistema vi farà rientrare sull'istanza per firmarla. Dopodichè dalla gestione allegati si andrà ad inserire il documento formato pdf firmato digitalmente (ES. conclusione attivita.pdf.p7m). Una volta caricato il file sul sistema premere INVIA, per procedere' invio dell'istanza allo SUE di Novi Ligure.



    torna alla pagina precedente
    Risultato
    • 3
    (11978 valutazioni)


    Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica
     
    Webcam
     
    WEB-CAM
     
    Eventi
     
    << settembre 2017 >>
    L M M G V S D
            1 2 3
    4 5 6 7 8 9 10
    11 12 13 14 15 16 17
    18 19 20 21 22 23 24
    25 26 27 28 29 30  
                 
     
    Il Comune su You Tube
     
    Su You Tube è disponibile il canale ufficiale del Comune di Novi Ligure, uno strumento in più per informare i cittadini e far conoscere la città ad un pubblico sempre più vasto.
     
    area riservata
     
    motore di ricerca

    Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a
    Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2009 ::